dermopigmentazione

Dermopigmentazione visagistica


La Dermopigmentazione consiste nell’inserimento di pigmenti sterili nel derma, utilizzando aghi sterili monouso, e può essere applicata per scopi correttivi estetici e ricostruttivi.

Può essere realizzata con diverse tecniche, sia manuali (microblading: tecnica eseguita con l'ausilio di una penna munita di lama munita di micro-aghi che tracciano delle microincisioni ed  introducono il pigmento sotto pelle) che con strumenti elettromeccanici (dermografo: capace di fare centinaia di microiniezioni ogni minuto attraverso le quali inietta il colore nel derma).

micropigmentazione

In campo puramente estetico è denominata anche Trucco Permanente o Micropigmentazione e consiste in una tecnica di tatuaggio che consente di abbellire i lineamenti del viso esaltando o correggendo sopracciglia, contorno labbra e contorno occhi.

Si distingue dalle tecniche di tatuaggio tradizionali perché utilizza macchine più delicate e leggere, pigmenti micronizzati, che vengono installati più superficialmente rispetto  al tatuaggio convenzionale e manualità specifiche studiate e messe a punto per questa tipologia di trattamento. Il trattamento stesso  ha come prerogativa quella di attenuarsi nel tempo in modo da garantire le modifiche necessarie per andare incontro ai cambiamenti che il tempo inevitabilmente marca sul viso. Tutto ciò, grazie al fatto che, prima che si inneschi il processo di ossidazione, il pigmento bioriassorbibile del trucco permanente, ha il vantaggio di poter essere fagocitato, smaltito dai nostri macrofagi e può quindi essere rimpiazzato dal nuovo pigmento Bioriassorbibile fresco.

Il pigmento Permanente (Indelebile), da tatuaggio, si differenzia dal Bioriassorbibile, da trucco permanente, perché contiene le “Ammine Aromatiche” e la Resina Acrilica che impedisce ai nostri macrofagi la fagocitosi e quindi lo smaltimento da parte del nostro organismo del pigmento immesso. Per questo motivo il pigmento rimarrà a vita nel derma.

Non vi sono limite di età, uomini e donne possono usufruire del trucco permanente e ottenere un aspetto più giovanile, uno sguardo più profondo  con i trattamenti classici di sopracciglia eye liner e contorno labbra.
E’ necessaria una consulenza preventiva per verificare lo stato di salute e della pelle della persona da trattare. Informare, inoltre, l'operatore e laddove necessario avere l'autorizzazione medica per patologie particolari: Malattie autoimmuni, Malattie all'apparato respiratorio, Malattie cardiache o dell'apparato cardio circolatorio, Allergie gravi a metalli o altro, Epilessia, Diabete, Epatite, Aids, Malattie della pelle nella zona da trattare, Trattamenti chemioterapici o anticoagulanti, Stato di gravidanza e allattamento, Herpes labiale.

Campi d'applicazione


Dermopigmentazione sopracciglia

Permette di ottenere un effetto ottico di infoltimento delle sopracciglia o di ricostruirne parti mancanti.
La maggior parte delle persone che richiedono il Trucco Permanente delle Sopracciglia, presentano diverse problematiche: piano asimmetrico, partenza errata, coda esterna tronca, punto di picco poco accentuato, diradamento più o meno evidente, zone parzialmente o completamente glabre (senza peli), presenza di esiti cicatriziali, alopecia areata. Ritoccare a regola d’arte le sopracciglia, significa innanzi tutto rispettare i parametri visagistici del soggetto.
Il make-up progettuale è indispensabile per pianificare e ottimizzare il risultato che si desidera raggiungere attraverso la Micropigmentazione.

Tecniche: per le sopracciglia ci sono varie tecniche da poter eseguire:

  • TECNICA A PELO: consiste nel tatuare su tutta l’arcata dei micro peli simulando l’effetto ottico di un’arcata sopraccigliare verosimile. Il risultato finale risulterà molto naturale.
  • TRIBALE: è una tecnica usata nel passata che non permette di avere un effetto finale naturale.
  • SFUMATURA: consiste nell’inserire il pigmento per tutta l’arcata sopracciliare rendendo un risultato finale come un “effetto matita” sfumata.
  • TECNICA MISTA: si tratta di effettuare una tecnica a pelo con inserimento di sfumatura tra i peli. L’effetto finale è molto naturale.

Dermopigmentazione occhi

Consiste nell’eseguire un trattamento adatto a chi ama essere perfetto in ogni occasione con un make up più o meno naturale.

Ci sono due tencniche:

L'Eyeliner infracigliare che è una tecnica di trucco permanente con la quale si disegna sulla rima cigliare una liea sottile che evidenzia le ciglia, donando intensità, lucentezza e vivacità allo sguardo. Il risultato finale è un make up estremamente naturale.

L'Eyeliner Superiore, è una tecnica di trucco permanente mediante la quale si realizza sopra la rima cigliare un Eyeliner esterno ad effetto Make Up che permette uno sguardo più intenso con occhi più grandi.


Dermopigmentazione labbra

Questo tipo di trattamento è rivolto a  donne che non vogliono o possono rinunciare ad avere le labbra sempre perfette o chi, a causa dell’età o di altri fattori, ha un contorno poco definito o asimmetrico.

L’effetto che si ottiene può essere sia molto naturale con colori tenui color carne che più deciso con colori più accesi e brillanti ad effetto make up.

FASE ESECUTIVA DEL TRATTAMENTO


 SEDUTA (1)

Durante la seduta di dermopigmentazione si realizza il progetto,  si disegna cioè - con lo stesso pigmento che si andrà ad utilizzare per il trattamento finale - la zona da trattare in modo da verificare insieme alla cliente la simmetria e l’armonia del progetto in base al viso.

Una volta definito il disegno finale e avuto l’approvazione da parte del cliente, si procede con l’esecuzione del trucco permanente.

Come già detto, con la dermopigmentazione si effettua una micropigmentazione, penetrando nello strato superficiale del derma e non nello strato profondo dello stesso come nel classico tatuaggio e con l’utilizzo di apparecchiature di ultimissima generazione con una dotazione di aghi ultra sottili, si minimizza al massimo la sensazione di dolore che verrà percepita assolutamente come un semplicissimo “fastidio” anche grazie all’applicazione di prodotti locali lenitivi.


POST TRATTAMENTO

Al termine della seduta, la zona trattata si infiamma soggettivamente in modo più o meno evidente. Il fenomeno regredisce spontaneamente nel giro di un paio d’ore. In seguito si formeranno nella parte interessata delle crosticine, poco percepibili ad occhio nudo, che scompariranno nell'arco di una decina di giorni, durante i quali si dovrà effettuare una cura domiciliare, suggerita dall’Operatore, che favorirà la normalizzazione dell’epidermide.
Durante questo periodo è necessario non toccare le crosticine che si formeranno per evitare di portar via anche il colore, bisognerà inoltre limitare l’esposizione diretta ai raggi solari, eventualmente proteggere con protezioni adeguate, evitare saune, cloro,ecc.

Il disegno nei primi giorni apparirà più scuro di quello che in realtà si evidenzierà passate le tre o quattro settimane relative al turn-over cellulare.


SEDUTA (2)

Alla prima seduta di trattamento deve necessariamente seguire un ritocco programmato, con un intervallo di 45 giorni circa fra una sessione e l’altra.
Questo per attendere la fagocitosi e l’assestamento cutaneo del pigmento. Si tratta in questo caso solo di ritoccare la zona trattata per inserire per bene il pigmento nella cute soprattutto laddove per vari motivi è risultato mancante per ridefinire il tutto.


Il risultato definitivo del trattamento di Dermopigmentazione Estetica, si avrà solo al termine di tutte le sedute programmate individualmente e dopo la guarigione definitiva della zona trattata, non durante la parzialità del lavoro.